Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     DIRETTA

3 motivi per cui il Liverpool sarà ancora Campione d'Inghilterra

È la squadra a battere, inutile girarci attorno. Il Liverpool di Klopp è la candidata numero uno, davanti al Manchester City per il primo posto in Premier League, che potrà diventare il secondo consecutivo dopo i numeri record della scorsa annata. Lo dicono bookers e tabloid  e lo pensano i tifosi di calcio inglese. Jurgen Klopp è riuscito a costruire una macchina quasi perfetta, con schemi precisi per quanto imprevedibili, e che nel corso di questo campionato potrà ancora migliorare. Nonostante la delusione della scorsa Champions League con l’eliminazione arrivata solo agli ottavi di finale contro l’Atletico Madrid, il team di Klopp resta tra i più temuti e più belli da vedere. Quali saranno le armi decisive di questa stagione dei reds? Noi ne abbiamo elencate tre, due di queste sono conosciute e radicate all’Anfield già da un paio di stagioni, la terza è una new-entry di grande spessore.

1 - Salah-Mané - È la prima cosa che balza agli occhi di tutti. Tecnica, potenza e velocità disarmante ne fanno una delle coppie d’attacco più belle del calcio inglese degli ultimi anni. 37 gol in due nello scorso torneo (19 Mohamed Salah, 18 Sadio Mané) e l’inizio del nuovo campionato fa solo pensare che potranno esserne altrettanti. Salah ha esordito con una tripletta al Leeds United del “loco” Bielsa, Sadio Mané ha deciso con una doppietta il big-match con il Chelsea allo Stamford Bridge. Chi ben comincia è a metà dell’opera. Ovviamente c’è tanta attesa da parte di tutti su cosa combineranno ache nella prossima Champions.

2 - Virgil Vin Dijk – E pensare che sembravano troppe quelle 75 milioni di sterline. Ancora oggi quella cifra continua a sembrare esagerata, ma forse non è mai stata così ben spesa ed azzeccata in termini di risultati. Virgil Van Dijk è attualmente tra i migliori difensori del panorama europeo e in questo inizio di campionato sta dimostrando anche le sue enormi capacità anche in fase offensiva, specialmente nei calci piazzati. Basti pensare al gol di testa realizzata nella prima giornata su calcio d’angolo. Non solo alto livello tecnico, ma anche di leaership. Con il suo arrivo di due anni fa, il Liverpool è cresciuto, e sta continuando a crescere, in consapevolezza nei propri mezzi. L’investimento giusto al momento giusto.

3 – Thiago Alcantara – Il gran colpo di questo calciomercato non può che essere Thiago Alcantara. Già considerato tra i migliori al mondo nel suo ruolo, con il triplete conquistato con il Bayern Monaco è arrivata la sua definitiva consacrazione. Per il Liverpool era probabilmente ciò che mancava a centrocampo: un grande regista in grado di dare a Klopp nuove opzioni di gioco, in un meccanismo che dove tutti hanno imparato il pressing ultra offensivo, Perché se le ripartenze di Salaha e Mané non bastavano, ecco arrivare l’elemento che aumenterà di gran lunga le percentuali di possesso palla della squadra. Inumeri al suo esordio con i reds parlano chiaro e dimostrano il suo rapido ambientamento in Inghilterra: 75 passaggi riusciti in 45 minuti, un record assoluto per la Premier League, cosa che ha già fatto impazzire sui social i tifosi.

Altro - Se non bastassero i tre motivi sopra elencati, ecco altre ragioni che rendono il Liverpool una squadra superiore alle altre:
- Alisson Becker – Arrivato nell’estate del 2018 insieme a Van Dijk, anche lui si è rivelato l’investimento giusto al momento giusto. Alisson è la certezza tra i pali che da tanto tempo mancava a Liverpool;
- Trent Alexander-Arnold – Forse meno considerato rispetto alle altre stelle del gruppo, ma Alexander-Arnoldo ha tante ragioni per diventare meglio di quanto è adesso. Un motivo? Più di 100 presenze con i reds a soli 22 anni;
- Roberto Firmino – È un trequarista, ma perché gioca da centravanti? Firmino è il giocatore che meglio si sposa con il gioco offensivo del Liverpool. Quando in area non ci sono Salah e Mané, c’è Firmino che la mette dentro;
- Jurgen Klopp – Come non dimenticare l’artefice del capolavoro. Jurgen Klopp. Occhio e mente del mago tedesco non si smentiscono, quello che ha creato e che ancora continua a creare fanno capire perché una Champions e i 99 punti dello scorso anno sono solo l’inizio di un lungo ciclo.

 
Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 25/09/2020
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,08680 secondi